mercoledì 18 luglio 2012

Vertigo


   



Il mio compagno di giochi, quello che mi aveva convinta a salire sulla giostra più alta, in cui è difficile arrampicarsi 'però una volta lassù il panorama è mozzafiato', scopre di avere le vertigini. Riscendiamo. E lui esce dal parco. Io mi siedo sulla panchina vicina alla giostra, sperando che prima o poi le vertigini passino. 
Intanto sono lì seduta ad aspettarlo. 
Esisteranno delle cure per le vertigini, no? 


martedì 10 luglio 2012

L'Italietta del giornalismo da Facebook, di Merkel Culona e di Nonna Tarantola




Quella che prima era solo una supposizione, adesso è una certezza. Mi riferisco al clima da osteria che necessariamente si respira nella redazione di Libero e Il Giornale. Ma la redazione di un giornale non può essere un'osteria né tantomeno uno stadio, salvo che l'ambizione ad essere “giornale” si fermi al titolo della testata scelta.
Perché poi i risultati di questo (psedo)giornalismo sono quelli arcinoti di cui abbiamo sentito parlare in questi giorni (e non solo, ahinoi!).
Da osteria, da stadio.
Anzi: da bacheca di Facebook.
Inutile dire che prima della partita Italia-Germania, uomini (e anche donne!) di Destra (fin qui tutto regolare) ma anche di Sinistra, compresi coloro i quali si professavano "antiberlusconiani" di ferro, non hanno risparmiato di scrivere, sui comuni socialnetwork, il riferimento alla "culona" Cancelliera tedesca nelle loro parole straboccanti di speranza della vittoria italica (che di lì a poco si sarebbe compiuta).
Culona?
Ma non l'aveva detto Berlusconi? 
Ma che c'entra Merkel e il suo fondoschiena? I tedeschi hanno forse scritto qualcosa su Monti o Napolitano? Facendo riferimento alla loro vecchiaia o in generale al loro aspetto fisico? 

Rosy Bindi risponde, dopo la "battuta", a Berlusoni
 "Non sono una donna a sua disposizione"


Al di là del fatto che Berlusconi di battute omofobe e maschiliste non ce ne ha fatte mancare, nei suoi presunti numeri da avanspettacolo. Difficile dimenticare «Meglio essere appassionati alle belle ragazze che gay» o ancora «Rosy Bindi è più bella che intelligente».
E poi «culona inchiavabile» a proposito della cancelliera tedesca (quest'ultima "battuta" non è mai stata confermata, ma di fatto è ormai attribuita al Cavaliere ).
L'offensiva espressione è stata ripetuta dal manigoldo popolo senza memoria che siamo.
Fatta l'Italia, bisogna fare gli Italiani? Morto Berlusconi, bisogna abbattere il Berlusconismo.
E quanto mi ha fatto riflettere il giorno dopo, notare come con la stessa velocità di diffusione del “culona” proliferavano indignati e increduli commenti quando il “culona” dalla loro bacheca era finito sui titoli di “Libero” e “Il Giornale”.
Keep calm and carry on.
Si tratta solo di una migrazione Facebook>Giornale.
Sempre “culona” è.


Le nonne di Monti 


Ma dopotutto questo paese è ossessionato dall'aspetto fisico delle donne. Quando sono state nominate ministre Fornero e Cancellieri e Severino il primo commento è stato sulla loro “vecchiaia” e poi (quasi a consolarsi) "però sono brave". E la solfa si è ripetuta anche con “Nonna” Tarantola.
Nessuno a preoccuparsi di Nonno Giorgio? 

Nonna Tarantola